menù principale per la navigazione con screen reader

  1. le sezioni del portale
  2. form di ricerca
  3. menù di navigazione
  4. contenuto della pagina

Ricerca

menù di navigazione

INFORMAZIONI E SERVIZI

torna al menù per la navigazione con screen reader
Siete qui: Home / Dettaglio Focus on

PSR del Lazio 2014 - 2020


PSR LAZIO 2014 - 2020Europa 2020 è la strategia per la crescita economica e sociale dei Paesi dell'UE lanciata dalla Commissione europea nel 2010, che individuando 3 priorità - crescitaintelligente, sostenibile e inclusiva - mira a conseguire elevati livelli di occupazione, produttività e competitività. Per garantire che tutte le risorse messe in campo siano orientate alla realizzazione delle priorità della strategia, la Commissione europea ha adottato a dicembre 2013 un pacchetto legislativo di strumenti finanziari con la pubblicazione dei regolamenti di base della Politica di coesione, della PAC e della ricerca per il periodo 2014-2020.
Il pacchetto legislativo armonizza le regole relative ai differenti fondi, allo scopo di accrescere la coerenza dell'azione dell'UE, e comprende oltre i regolamenti dedicati ai singoli fondi il Reg. UE n. 1303/2013 (detto anche Regolamento Orizzontale) che definisce delle disposizioni comuni per gestire il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), il Fondo sociale europeo (FSE), il Fondo di coesione (FC), il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP). Nel Regolamento orizzontale sono enunciati 11 Obiettivi tematici, suddivisi in priorità diinvestimento,che rappresentano la struttura portante della strategia UE per i Fondi 2014-2020, e che sono richiamati nel Quadro Strategico Comune (QSC) dei fondi per la coesione, lo sviluppo rurale e la pesca, al quale si dovranno allineare i singoli Stati membri.
Il Reg. UE n. 1305/2013 sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR), si inserire nel più ampio contesto della riforma della PAC 2014-2020, che comporterà notevoli innovazioni per tutte le componenti del sostegno agricolo, quali pagamenti diretti, misure di mercato e politica di sviluppo rurale.


Approvazione nuovo PSR Lazio 2014 - 2020 e Valutazione Ambientale Strategica (VAS) versione 1.3 approvata il 17 novembre 2015

Opuscolo del PSR 2014-2020


Nuova Programmazione - PSR 2014/2020 del Lazio - AVVISO PUBBLICO A CONDIZIONE - MISURA 11 "Agricoltura Biologica"

Con Determinazione n. G07191 del 10 giugno 2015 è stato adottato, in attuazione del Regolamento (UE) n. 1305/2013, l'avviso pubblico a condizione, che attiva la Misura 11 "Agricoltura biologica" del Programma di Sviluppo Rurale per il periodo 2014-2020 per l'annualità 2015. L'Avviso pubblico è stato elaborato sulla base delle intese informali intercorse con i servizi della Commissione UE nelle more della definizione del negoziato finalizzato all'approvazione del Programma e delle misure ivi ricomprese.

Detto Avviso pubblicorappresenta un primo esempio di forte semplificazione procedurale. Infatti, a differenza degli avvisi pubblici della precedente programmazione, per tale misura è prevista la sola presentazione della domanda di aiuto, senza che sia necessario procedere ad allegare ulteriori elaborati tecnici. Si rimanda al testo dell'Avviso pubblico per gli approfondimenti necessari.


Valutazione del Rapporto ambientale e degli esiti dei risultati della Consultazione.

Bozza Programma di Sviluppo Rurale (PSR Lazio 2014-2020)versione 1.0 del 22 07 2014 approvato il 17 luglio 2014, in quanto documento di programmazione è stato sottoposto alla Valutazione Ambientale Strategica ai sensi del D. Lgsl. 152/2006 e ss.mm.ii..

Dopo la valutazione del Rapporto preliminare effettuato dalle autorità in materia ambientale è stato redatto il Rapporto ambientale, sottoposto a consultazione pubblica dal 22 luglio 2014. Successivamente, ai sensi dell'articolo 15 del decreto suddetto, l'autorità competente Direzione Regionale Territorio Urbanistica, Mobilità e Rifiuti - Area Autorizzazioni Paesaggistiche e Valutazione Ambientale Strategica, con la collaborazione della Direzione Agricoltura, ha effettuato la valutazione del Rapporto ambientale e delle osservazioni presentate con la consultazione pubblica. Il percorso si è concluso il 24 dicembre 2014 con l'approvazione della Determinazione n. G18949 con la quale è stato espresso il parere favorevole al documento di programmazione.


Approvazione nuovo PSR Lazio 2014 - 2020 e Valutazione Ambientale Strategica (VAS) aggiornata a Luglio 2014

Il Programma regionale di sviluppo rurale (PSR)versione 1.0 del 22 07 2014 (Bozza) è lo strumento di programmazione regionale con il quale viene data applicazione, per il periodo 2014-2020, alla politica comune di sviluppo rurale, oggetto di sostegno da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR, Regolamento UE 1305/2013).
Nel PSR vengono definiti gli obiettivi di sviluppo rurale del Lazio in coerenza con gli obiettivi comunitari, con la strategia di rilancio dell'economia europea Europa 2020 e con l'Accordo di Partenariato redatto a livello nazionale e con il coinvolgimento delle parti interessate partecipanti al Tavolo di Partenariato istituito con Deliberazione della Giunta Regionale n° del 41 28/01/2014.
Con propria deliberazione del 17 luglio scorso la Giunta regionale ha licenziato il testo per il successivo inoltro alla Commissione europea, dando così inizio alla fase di confronto che dovrà concludersi definitivamente entro la fine dell'anno.

Il PSR 2014-2020 del Lazio rientra nell'ambito di applicazione della procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) (D. Lgsl. 152/2006 e ss.mm.ii.).
Scopo della VAS è quello di assicurare che le problematiche e gli impatti ambientali siano debitamente considerati già nelle fasi di elaborazione e successiva approvazione degli strumenti di pianificazione e programmazione destinati ad avere effetti significativi sull'ambiente, in modo da garantire il massimo livello di protezione e sostenibilità ambientale.
Dopo la procedura di consultazione sul Rapporto preliminare da parte delle autorità in materia ambientale, il D. Lgsl. 152/2006 prevede una consultazione pubblica sul Rapporto Ambientale, che costituisce parte integrante del PSR. Utilizzando il modello predisposto le autorità in materia ambientale, singoli cittadini e qualunque altro soggetto interessato potranno dunque trasmettere osservazioni sia all'autorità Procedente Direzione RegionaleAgricoltura e Sviluppo Rurale, Caccia e Pesca(agricoltura@regione.lazio.legalmail.it) che all'autorità competente Direzione Regionale Territorio Urbanistica, Mobilità e Rifiuti - Area Autorizzazioni Paesaggistiche e Valutazione Ambientale Strategica (territorio@regione.lazio.legalmail.it) entro 60 giorni dalla data di pubblicazione dell'avviso sul BURL n. 58 del 22 luglio 2014.
A tal fine, unitamente al PSR 2014-2020 del Lazio vengono messi a disposizione del pubblico i documenti a tal fine predisposti, visionabili anche presso gli uffici delle direzioni regionali sopra menzionate e presso gli Uffici relazioni con il pubblico (URP) regionali (http://www.regione.lazio.it/rl_urp/, N° verde 800 01 22 83).
Gli esiti della VAS del Programma costituiranno riferimento per gli atti conseguenti e per la realizzazione degli interventi in esso previsti.

BOZZA TESTO PSR LAZIO 2014 - 2020 (versione1.0 del 22 07 2014)

VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA PSR LAZIO 2014 - 2020

MODELLO PER LA REDAZIONE DELLE OSSERVAZIONI

Bollettino Ufficiale della Regione Lazio n. 58 del 22 Luglio 2014

NUOVO LOGO FEASR PSR 2014-2020 E MANUALE DI IMMAGINE COORDINATA


Costituzione del Tavolo di Partenariato e avvio delle attività di consultazione

Con la DGR n. 41 del 28/01/2014, è stato dato avvio alle attività di partenariato per la definizione del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 del Lazio, con la costituzione di un apposito Tavolo di Partenariato, la cui Presidenza è stata attribuita all'Assessore all'Agricoltura, Caccia e Pesca. Con la determinazione n. G 01542 del 12/02/2014, la Direzione Regionale Agricoltura e Sviluppo Rurale, Caccia e Pesca ha dato avvio alle attività di consultazione del Partenariato, con l'approvazione dei documenti "Analisi del contesto e identificazione dei fabbisogni", "Azioni da adottare per il coinvolgimento del Partenariato", "Consultazione online del Partenariato". La consultazione online è aperta sia ai componenti del Tavolo di Partenariato che a tutto il pubblico interessato. Il tavolo di partenariato sarà coinvolto nella definizione di tutti gli aspetti che andranno a costituire il Programma di Sviluppo Rurale, mentre la consultazione online riguarderà essenzialmente l'identificazione dei fabbisogni. Nel documento "Azioni di Partenariato" è riportato il crono programma delle attività previste per la definizione concertata del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 del Lazio. Nel documento "Consultazione online del Partenariato" sono riportate le indicazioni per la compilazione del questionario sui fabbisogni (excel).


Tavolo di Partenariato per il nuovo Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020

Il 12 marzo 2014, si è tenuta la prima riunione del tavolo di partenariato con i rappresentanti istituzionali, economici e sociali nell'ambito delle attività di consultazione avviate dall'Assessorato all'Agricoltura per definire gli elementi che costituiranno il nuovo Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020. Nel corso della riunione sono stati presentati i risultati dell'Analisi di contesto dell'agricoltura regionale e l'identificazione dei fabbisogni, e gli indirizzi strategici regionali per la programmazione di sviluppo rurale. Nelle prossime settimane, saranno organizzati i tavoli di partenariato a livello provinciale.


Seconda fase di consultazione on-line del Partenariato

Come nella prima fase di consultazione del percorso partenariale, incentrata essenzialmente sulla valutazione dei fabbisogni, in questa seconda fase, la Regione apre la consultazione online sia ai componenti del Tavolo di Partenariato che a tutto il pubblico interessato, al fine di coinvolgere il Partenariato stesso nella costruzione del nuovo Programma, attraverso la valutazione delle sottomisure attivabili nel Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020. Il Partenariato è invitato ad esprimere una valutazione su base prioritaria attraverso il procedimento di consultazione online, indicando le priorità di investimento per ciascuna sottomisura. Nel documento "Consultazione online SOTTOMISURE" sono riportate le indicazioni per la compilazione del questionario sulle sottomisure (excel).

ReteRurale


Allegati:
menù navigazione con screen reader