Siete qui: Homepage / ORGANISMI NOCIVI DA QUARANTENA / Tarlo asiatico del fusto - Anoplophora glabripennis

Tarlo asiatico del fusto - Anoplophora glabripennis

alb

Acronimo internazionale ALB (Asian Longhorn Beatle)

Anoplophora glabripennis, come la specie congenere A. chinensis è un Coleottero Cerambicide di origine asiatica. I flussi migratori con cui le due specie invasive hanno colonizzato nuovi territori e continenti sono più o meno gli stessi. E' stata la forma larvale che, occultata all'interno di vegetali sensibili  o nel legname, si è introdotta a seguito di scambi commerciali. Nei paesi di nuova introduzione le larve, all'interno di piante sensibili o nel legname da queste ricavato, hanno potuto completare il loro ciclo vitale e portare  alla liberazione di adulti che, adattandosi all'ambiente, hanno perpetuato la specie. La presenza di A.glabripennis è segnalata negli USA e in Europa. L'insetto è presente anche in Italia, ma non nel Lazio. Il primo ritrovamento è avvenuto in Lombardia, dove l'insetto però risulta ufficialmente eradicato, mentre un altro focolaio è attualmente presente in Veneto. I rischi di una sua diffusione sono pertanto molto elevati e occorre esercitare una vigilanza attiva sul territorio.

Le due specie di Anoplophora sono morfologicamente simili, tuttavia esistono caratteri di differenziazione sia a livello morfologico che bio-etologico.

Consulta la scheda di comparazione tra A.chinensis e A.glabripennis

MATERIALE DIVULGATIVO

STRUMENTI OPERATIVI